NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
ArchivioArchivioThe Beatles - The Long And Winding Road

The Beatles - The Long And Winding Road

THE BEATLES - The long and winding road

 

Il 6 marzo 1970 i Beatles pubblicarono l'ultimo album, Let It Be.

Subito dopo l'annuncio ufficiale di scioglimento del gruppo (arrivato quasi immediatamente dopo l'uscita dell'album) decisero comunque di pubblicare il singolo, l’ultimo, negli Stati Uniti con The Long and Winding Road nel lato A.

In questo brano Paul McCartney si rivolge a un "tu" indefinito mentre percorre una strada molto dura, vediamo emergere l’invocazione tipica del linguaggio religioso dei salmi dell’Antico Testamento.

La strada difficile è quella che ci propone la nostra esistenza, il vento o la tempesta non escludono il raggiungimento della meta, anzi con la loro potenza manifestano ancor più la grandezza di chi li ha creati donando nuovo fervore al cammino.

Paul, cantando fra le lacrime, ci da già speranza nelle prime battute della canzone, perché quella strada è già nota, è direttamente il cuore ha riconoscerla, come quando inspiegabilmente gli occhi della fede intravedono l’amore di Dio dietro le vicende della vita.

La storia di una strada lunga, tortuosa, battuta dal vento e tormentata, che porta sempre e comunque alla “tua” porta e la strada che “non scomparirà mai”, sono la storia di ogni uomo che intraprende il cammino del Vangelo.

Affianchiamo la traduzione del testo al salmo 143

 

The long and winding road

Signore, ascolta la mia preghiera!
Per la tua fedeltà, porgi l'orecchio alle mie suppliche
e per la tua giustizia rispondimi.

 

La strada lunga e tortuosa

Che conduce alla tua porta

Non sparirà mai

Ho già visto quella strada 

Mi ha sempre condotto qui

Mi conduce alla tua porta

 

Al mattino fammi sentire il tuo amore,

perché in te confido.

Fammi conoscere la strada da percorrere,

perché a te s'innalza l'anima mia.

 

La notte di vento e tempesta

Che la pioggia ha lavato via

Ha lasciato una pozzanghera di lacrime

A piangere per il giorno

Perché mi hai lasciato qui?

Fammi conoscere la strada

 

Il nemico mi perseguita,

calpesta a terra la mia vita;

mi ha fatto abitare in luoghi tenebrosi

come i morti da gran tempo.

 

In me viene meno il respiro,

dentro di me si raggela il mio cuore.

 

A te protendo le mie mani,

sono davanti a te come terra assetata.

 

Tante volte sono stato solo

E tante volte ho pianto

Ad ogni modo, tu non conoscerai mai
le molte vie che ho provato.

 

E mi riportano ancora indietro

Alla strada lunga e tortuosa

Dove tu mi hai lasciato

Molto, molto tempo fa

Non lasciarmi qui ad aspettare

Conducimi alla tua porta

 

Rispondimi presto, Signore:

mi viene a mancare il respiro.

Non nascondermi il tuo volto:

che io non sia come chi scende nella fossa.

 

Per il tuo nome, Signore, fammi vivere;

per la tua giustizia, liberami dall'angoscia.

 

Ma mi riportano ancora indietro

Alla strada lunga e tortuosa

Dove tu mi hai lasciato

Molto, molto tempo fa

Non lasciarmi qui ad aspettare

Conducimi alla tua porta

 

Skid Row

 

Go to top